L’integrazione fatta rassegna

L’integrazione tra culture diverse e distanti tra loro. È questo il filo rosso che cuce insieme la ricca scaletta di eventi che vanno a comporre il programma 2008 di «Contemporaneamente», rassegna di musica, danza, video, teatro, spettacoli per bambini, laboratori e incontri giunta quest’anno alla seconda edizione e al via oggi nel X Municipio. Edizione particolarmente attenta al confronto tra tradizioni popolari e innovazione, tra modalità creative e linguaggi espressivi quanto mai eclettici. Non è un caso che i titoli d’apertura (ma si va avanti fino a giovedì 24) siano dedicati ai più piccoli: e se le percussioni sono l’elemento trainante di «Big Tam Tam» (questo pomeriggio alle 16, piazza di Cinecittà), la giocoleria e la magia del circo infondono l’anima a «Qualcosa di pericoloso» di e con Gianluigi Capone (domani alle 18, nella stessa piazza). Ugualmente curioso risulta poi il cartellone serale studiato per gli adulti: nel carnet delle proposte (tutte dislocate all’interno del Parco degli Acquedotti) ecco spuntare nomi come Remondi & Caporossi (impegnati in una replica del recente «Me & Me»), Daniele Timpano, Kinkaleri, Acustimantico. Come a voler dire che dall’incontro di arti diverse, proprio come succede per i popoli e per le civiltà, non possono che scaturire fermenti vitali. Ingresso libero. Informazioni: 349/0927244 - www.sistemidinamici.it