L’intensa mattina del presidente rock

(...) «Dispiace - dice il capogruppo di Forza Italia Roberto Bagnasco - che il presidente abbia abbandonato l'ultimo consiglio della legislatura nel mezzo della discussione di un tema importante come quello della famiglia. Repetto se ne è andato proprio mentre iniziavo la contro replica alle sue risposte che bocciavano la mozione. È iniziata la campagna elettorale».
Sarcastico il commento del vice capogruppo di Forza Italia Lorenzo Zito che ha stigmatizzato il comportamento di Repetto. «Il presidente parla di famiglia con il ritmo del rock nelle vene - spiega Zito - evidentemente il senso di famiglia è così esteso in Repetto fino ad abbracciare la musica dei Deep Purple lasciando perdere le considerazioni e le repliche dell'opposizione su un tema così importante e che coinvolge tutti. È singolare che un presidente provinciale si infervori nella sua posizione e nei suoi discorsi rispondendo alle nostre mozioni quando poi non è disponibile nemmeno ad ascoltarci preferendo le note rock ai nostri discorsi sulla famiglia e sui cattolici».
«Si trattava di un appuntamento programmato - risponde Repetto - cui non mi sembrava giusto non partecipare per rispetto a quei giovani genovesi che si sono impegnati tanto da fare da supporter ai Deep Purple al concerto al Palasport del 5 maggio. La manifestazione musicale è promossa, tra gli altri, anche dalla Provincia e quindi si è trattato di un impegno istituzionale. Sul Family day ho replicato a Bagnasco e mi dispiace che non ho potuto fermarmi per ascoltare la contro replica, ma la mia posizione è stata netta e contraria alla sua mozione».