L’Inter è già fuori dalla sfida scudetto

Per Germania 2006 la Svizzera è a 2.25 con la Turchia (2.85), la Spagna a 1.33 con la Slovacchia (8.50), la Norvegia a 2.60 con la Repubblica Ceca (2.50)

Massimo Bertarelli

Siamo alle solite. Sono bastate undici giornate per estromettere l’Inter dalla sfida-scudetto. Il deludente pareggio dell’Olimpico con la Lazio e le contemporanee passeggiate, anche se casalinghe, a suon di gol di Juventus e Milan hanno convinto gli esperti dei punti Snai: la lotta per il tricolore è ormai una questione a due. Infatti i book hanno abbassato la quota di entrambe le grandi rivali: ora la Juve conduce a 1.75, mentre il Milan la tallona a 2.10 (otto giorni fa erano rispettivamente a 1.85 e a 2.25). L’Inter è precipitata da 5 a 15, facendo il percorso inverso della Fiorentina, che da 80 è scesa a 50.
Situazione ribaltata per le italiane in Champions League, dove l’Inter, salvo impensabili sconvolgimenti, è già negli ottavi di finale, tanto è vero che non sono state più stilate le quote per la vittoria nel suo girone. La Juve invece deve badare a contenere il Bruges, che non è certo un fulmine di guerra, ma non si sa mai. Comunque resta la grande favorita per il primato nel suo gruppo (1.33) contro 2.25 del Bayern e il 100 dei belgi. Più complicata la situazione del Milan, che infatti per il successo nel suo raggruppamento è offerto a 2, esattamente come il Psv Eindhoven, mentre lo Schalke 04 è a 6 e il Fenerbahce a 20. Comunque se si guardano le quote per la conquista della coppa, ecco che i timori si ridimensionano: infatti dietro il Chelsea (a 5), c’è proprio la Juve (5.50), con il Milan a 6 e l’Inter a 7.50, precedute solo dal Barcellona (terzo a 6). A 100 l’Udinese.
La serie A domenica riposa per le due amichevoli della Nazionale con l’Olanda di sabato (ma le quote saranno rese note soltanto oggi) e la Costa d’Avorio del mercoledì successivo. Ben più avvincenti, anche per gli scommettitori, sono le partite d’andata dei cinque spareggi per l’ammissione ai Mondiali del 2006. Quattro sono favorevoli alle squadre ospitanti, di cui tre piuttosto nettamente: la Spagna (1.33) con la Slovacchia (8.50), l’Uruguay (1.57) con l’Australia (5.50) e Trinidad&Tobago (1.75) con il Bahrein (4.25). Più difficile il compito della Svizzera (2.25) con la Turchia (2.85). Equilibratissima l’ultima sfida con la Norvegia (2.60) che ospita la Republica Ceca (2.50).