L’Inter spaventa l’Ajax con Solari alla fine Snejder sorprende Toldo

L’Inter con lo scudetto cucito sul petto pareggia con l’Ajax all’Amsterdam Arena. Prestazione convincente dei nerazzurri di Mancini contro una delle possibili avversarie della prossima Champions league (i lancieri dovranno passare però per i preliminari) nell’esordio del torneo di Amsterdam. Discreto movimento sulle fasce, con Solari ispirato e Maicon in crescita. La rete interista arriva al 18’. Ottima discesa sulla destra di Stankovic chiusa con un tiro potente di destro dal limite. Stekelenburg, portiere dell’Ajax, respinge a due mani in area, Solari stoppa di sinistro e insacca con lo stesso piede. Per il resto della prima frazione nessuna grande occasione, ma gli uomini di Mancini (nonostante molti giocatori che hanno partecipato al mondiale siano in ritiro a Riscone di Brunico e non in campo) mantengono saldamente il controllo del gioco senza soffrire in difesa. Il pareggio dei padroni di casa solo a 3’ dalla fine con uno splendido destro a giro da 20 metri di Snejder che sorprende Toldo sotto l’incrocio dei pali. Ma per tutto il secondo tempo l’Ajax aveva cercato il pareggio, giocando però a ritmo basso e senza mai pungere troppo. Da segnalare l’esordio (incolore) di Adriano. Oggi il secondo match: Inter-Porto, alle 19.
Nella prima partita del torneo il Manchester United batte il Porto per 3-1. Reti di Scoles al 12’, Rooney al 20’(che poi si fa espellere per un brutto fallo su un avversario) e Solskjaer al 29’ del secondo tempo per i «red devils», di Pepe al 31’ st la rete dei portoghesi.