L’Inter va in fuga ma gioca a rischiatutto

Anche Julio Cesar mette la sua firma sul successo. Gli ospiti giocano meglio e sfiorano più volte l’1-1

da Milano

Partita subito in discesa per l’Inter: tre minuti e va in gol. Vieira sfrutta di testa uno stato confusionale della difesa della Reggina: palla che finisce a Crespo, poderoso nell’intervento e nel tiro di destro. Dubbi sulla posizione di Vieira, ma il francese era appena rientrato dal fuorigioco. Poteva diventare una partita facile, ma l’Inter non ha saputo profittarne. Dopo otto minuti, Cordoba salva intervenendo su Bianchi. Due minuti più tardi, Missiroli prende il palo di testa. Gioca bene la Reggina, l’Inter rischia di subire il pareggio. Samuel salva la situazione con un intervento di testa ad anticipare Mesto. Nel giro di mezz’ora l’arbitro vede allo stesso modo due interventi di gomito: Stankovic tocca al 13’ sul cross di Mesto e Aronica anche (44’) su cross di Stankovic. Rocchi lascia perdere.
Dopo venti minuti l’Inter ritrova le vie per diventare pericolosa. Solari sfugge a Mesto. Cross che nessuno raccoglie. Crespo s’infila in area in dribbling: Pelizzoli respinge di piede. Figo riprende da fuori: tiro a lato. Al 36’ Mazzarri viene espulso, dopo che l’arbitro ha concesso un fallo dubbio all’Inter. L’allenatore viene cacciato su richiamo del guardalinee. L’Inter prova a chiudere il tempo con il raddoppio. Cruz e Crespo in affondo: inutile.
Nella riporesa la Reggina ci riprova subito: siluro di Tognozzi, Julio Cesar compie l’intervento che vale la partita. Paratona con la mano sinistra, pur essendo in controtempo nel tuffo. Momenti difficili per l’Inter: si fa male Cruz, Vieira sventa un attacco di Missiroli davanti alla porta. Ricompare in campo Adriano, al posto di Cruz, ma il brasiliano non ha gran riflessi: sciupa una straordinaria azione di calcio spettacolo iniziata da Figo, proseguita da Maicon. Il terzino chiede il triangolo al compagno al limite d’area, ma il bomber ritorna male la palla. Occasione persa. Adriano balbetta in area e l’Inter rischia la faccia dopo mezz’ora, quando Tognozzi da fuori area carica il tiro: la palla sbatte su Bianchi e va in gol. Ma l’attaccante, ed anche Mesto, erano in fuorigioco: annullato. Le ultime occasioni capitano all’Inter: c’è sempre Adriano di mezzo. Crespo sbaglia a recapitargli la palla. Stankovic riceve una bella palla dal brasiliano: sprecata.