L’Inter verifica se Adriano fa progressi

L’Inter va a Empoli per riaccendere il motore a pieni giri, seconda sfida in Toscana nel giro di un mese. L’Empoli, per la prima volta ai quarti di coppa Italia, punterà sul turnover. Mancini ha lasciato a casa Stankovic e Crespo per problemi muscolari, Cruz, Recoba e Samuel ancora convalescenti. Torneranno Cordoba e Dacourt, al rientro dagli infortuni. «Questa partita è una fortuna, ci serve per togliere un po’di ruggine», ha spiegato l’allenatore che non vuol mollare in nessuna competizione. L’Inter sabato andrà a Torino per allungare la striscia record di successi in campionato, stasera vedrà se i segni di ripresa di Adriano sono concreti.
Ieri c’era anche Moratti ad Appiano. Mancini ha parlato del caso Figo: «Non ci deve essere alcun chiarimento tra di noi. Non credo avesse interesse ad andare via in questo momento della stagione. Al futuro penseremo: potrebbero spuntare giocatori nuovi». Cauto su Adriano: «Ritrovato? Andiamoci piano col discorso. In questi giorni ha lavorato molto bene. Ha le qualità per fare benissimo, vedremo se ne sarà capace. Noi gli stiamo addosso per stimolarlo. Ha un contratto lungo, non è neppure da metter in discussione. E lui, come altri, a volte giocherà, altre no: è la legge della squadra».