L’intervento Il Pdl abbia il coraggio di scegliere

É giunto il momento di lasciare perdere la politica dei «don Abbondio» e del «conservatorismo strisciante» e di incominciare a supportare in maniera concreta ed efficace chiunque abbia progetti e idee tesi allo sviluppo del territorio. Per fare questo ritengo che sia basilare la ricostruzione della coalizione dei moderati. Molte volte si è confuso il radicamento sul territorio con la capacità di fare petizioni o di dare voci al «Masaniello» di turno e non si è approfondita in materia costruttiva il rapporto con la cosiddetta «gente». Tutto questo senza capire quanto la nostra comunità sia alla ricerca di una classe politica che con chiarezza esprima una reale capacità e volontà di operare per il Bene Comune.
Come Presidente di un Municipio posso dire di avere toccato con mano che alla maggioranza della popolazione interessa poco il patrocinio o il piccolo contributo all’associazione di riferimento. Ciò che interessa è riuscire a “capire” se la politica e i politici sono in grado di capire e risolvere i problemi della quotidianità. Una quotidianità che non si ferma all’oggi ma che si deve intendere anche come speranza per il domani. Di conseguenza il nostro impegno di amministratori dal più piccolo come me ai più grandi è quello di non perdersi in polemiche di poco valore ed efficacia ma di lavorare per migliorare la vita. Mettere in pratica queste semplici parole ha un sapore quasi di rivoluzionario… Ma forse Genova ha bisogno proprio di questo.
*presidente del Municipio Centro Est