L’intervento Ripartire dal Pd in crisi, come nel caso-Spezia

di Maria Grazia Frijia*

Ho letto l’articolo sulla crisi del Pd alla Spezia, roccaforte della sinistra da sempre, e sono d’accordo sul fatto che il Pdl proprio da questo dato debba partire, anche già per riconquistare la Regione. Forse come mai da tanto, tantissimo tempo, la sinistra spezzina aveva attraversato una crisi come quella di questo ultimo anno e che a tutt'oggi sta vivendo. Una crisi che il centro-destra non può esimersi dal sottovalutare e che deve cogliere come possibile fine di un'egemonia politica ed ideologica che non ha fatto assolutamente il bene della città e della Liguria tutta. È fondamentale approfittarne e dimostrare di voler partire da situazioni come queste per vincere.
Il Pd in questo ultimo anno e mezzo non ha messo in atto politiche, anche in Comune e specialmente sul sociale, in grado di rispondere positivamente alle richieste dei cittadini. La giunta Federici non è stata in grado di operare in maniera incisiva e forte, anzi ha solo provveduto ad aumentare tariffe e balzelli a carico dei cittadini. Una giunta la cui caratteristica principale è l'immobilismo (le delibere si contano sulle dita delle mani) che è la vera espressione di una sinistra in crisi che oramai è diventata conservatrice e statica sulle proprie vetuste posizioni. Ma ora anche nella mia città le cose stanno cambiando e si respira un'aria nuova. Le ultime elezioni politiche lo hanno dimostrato in maniera netta ed evidente. E da questo dato è necessario ripartire con il nuovo soggetto politico, il Popolo della Libertà, che il nostro presidente Silvio Berlusconi ha tanto voluto e che i cittadini a gran voce hanno chiesto. Non solo è necessario riprendere il bandolo della matassa puntando fortemente sul Popolo della Libertà, ma è necessario investire su realtà come quella spezzina, che con uno sforzo di tutti a livello cittadino, regionale ma anche nazionale può diventare una «nuova Bologna». Una forte volontà di cambiamento, emersa anche nello spezzino, che dobbiamo interpretare: i cittadini non vogliono più parole ma fatti e noi, esponenti del Popolo della Libertà, siamo in grado, grazie a uomini, impegno e volontà, di rappresentare al meglio ed appieno.
* consigliere comunale Forza Italia
La Spezia