L’INTERVISTA DAVIDE BONI

È a fianco dei tassisti l’assessore al Territorio e capodelegazione della Lega Nord in Regione Lombardia Davide Boni. è disposto ad ascoltare i loro problemi di categoria e a vedere cosa si può fare. A partire dalla prossima settimana nella sede del Pirellone prenderanno il via alcuni incontri tecnici con i sindacalisti delle auto bianche.
Assessore Boni, bel problema quello degli abusivi?
«Eccome. La Regione Lombardia non può intervenire direttamente ma è chiaro che servano delle regole precise. Non è possibile che venga penalizzato chi lavora onestamente».
Ha visto anche lei cosa succede di fronte agli aeroporti.
«Sì, anche a me fuori da Linate hanno offerto dei passaggi. Ovviamente ho rifiutato».
Soluzioni?
«Un tavolo per affrontare tutti i problemi della categoria. I tassisti vanno salvaguardati perché di riflesso vivono tutti i problemi di Milano, dal traffico alla crisi».
Quindi lei non pensa che quella delle auto bianche sia una lobby?
«No, sono imprenditori di loro stessi. Non è obbligatorio prendere il taxi. Le istituzioni devono evitare la concorrenza sleale. E per di più, il problema degli abusivi nasconde anche un problema di sicurezza di chi si affida a un servizio».
E di immagine?
«Anche, gli aeroporti di Malpensa e Linate sono il biglietto da visita di Milano».
Durante gli incontri in Regione si tornerà anche sul tema delle tariffe fisse. I sindacati più irriducibili vogliono eliminarle.
«A priori non criminalizziamo nessuno. Se ne può parlare, si può dare inizio a un confronto sul tema. Senza pregiudizi. Credo che anche il mio collega alle infrastrutture Raffaele Cattaneo la pensi così. Se ne parlerà».