L’INTERVISTA ELEONORA PEDRON

Eleonora Pedron, lo sa che secondo alcune recenti ricerche le bevande alcoliche fanno bene?
«Davvero? Io sono sempre stata astemia. Ho iniziato ad assaggiare il vino solo negli ultimi anni, per un brindisi ogni tanto. Però non mi piace, fino a poco tempo fa mi dava fastidio persino l’odore. Eppure la mia famiglia lo faceva in casa, abbiamo le vigne».
Lo dice pure un vecchio detto: un bicchiere di vino fa buon sangue...
«Mia madre me lo ripeteva sempre. E chissà, forse è vero che sia salutare per il fisico e per la mente. Ma di sicuro se si esagera è il contrario».
Non è uno degli irrinunciabili piaceri nella vita?
«Per carità, se qualcuno ama il vino, non vedo perché non concederselo, coi dovuti limiti. Ma ci sono molte altre cose che danno serenità e benessere. Per esempio andare al cinema e gustare del buon cibo».
Crede che chi beve qualche drink abbia più successo?
«Assolutamente no. Basta pensare al mio fidanzato Max Biaggi: è astemio come me, eppure non si può certo dire che non abbia avuto successo nella vita».