L’INTERVISTA VALERIA MARINI

Misterioso, galante, un vero macho latino. Valeria Marini, sex symbol celebre per le sue forme burrose e provocanti, non risparmia gli aggettivi per elogiare Rino Gattuso, eletto un po' a sorpresa tra i giocatori più sexy d'Italia. «Magari non sarà l'uomo più attraente del Paese, ma senz'altro ha un grande charme», sottolinea convinta l'attrice e show girl, protagonista di spettacoli televisivi e teatrali, film, spot e calendari. «Non importa che non sia bello nel senso comune del termine - spiega da vera esperta - Gattuso può contare sul fascino tipico degli uomini latini». Dalla sua gioca anche la timidezza. «È una persona riservata e questo non è assolutamente un difetto: gli conferisce un alone di mistero che lo rende irresistibilmente sexy». D'altra parte, la Valeriona nazionale non poteva che dirsi d'accordo con il giudizio lusinghiero delle lettrici di Novella 2000: già in passato, aveva rivelato le sua predilezione per il centrocampista del Milan. «Toni e Gattuso sono i miei calciatori preferiti - rivelava a poche settimane dagli ultimi Europei -. Loro due, insieme a Buffon, ci faranno vincere», dichiarava con un entusiasmo poi rivelatosi troppo ottimista.
Certo, si sa che la show girl è un amante del pallone. Ma la simpatia per il calciatore calabrese nasce fuori dai campi di gioco. I due sex symbol si sono conosciuti durante una puntata di Paperissima, in cui avevano improvvisato a beneficio delle telecamere uno scherzoso braccio di ferro. Valeria Marini, che pure - come compagna dell'ex patron della Fiorentina Cecchi Gori - di calciatori aveva avuto modo conoscerne molti, rimase colpita. «In quell'occasione ho scoperto una persona davvero carina, simpatica, estremamente galante: un uomo di grande fascino». Una simpatia che, senza mai essere caduta nella abusata love story «show girl- calciatore», resiste ancora. E chissà che i due non si ritrovino di nuovo. Magari proprio in un calendario sexy.