L’Invito anche per le sale di provincia

Al via la trentatreesima edizione di «Invito a teatro», iniziativa della Provincia di Milano che coinvolge 17 teatri milanesi, 8 spettacoli a 76 euro e fino a 79 spettacoli con il 30% di sconto. Quest’anno, inoltre, l’iniziativa coinvolgerà anche i teatri della provincia e per l’esattezza 10 sale teatrali, 14 spettacoli a 3 euro ciascuno. «Dal 2009 ad oggi, gli anni della perdurante crisi economica e sociale, a Milano e provincia i dati attestano una costante crescita di spettatori e di interesse» ha dichiarato Guido Podestà, Presidente della Provincia di Milano che ha ulteriormente accresciuto l'impegno volto alla diffusione del teatro. Il successo di «Invito a Teatro», ha aggiunto il vicepresidente Umberto Novo Maerna, conferma il gradimento da parte del pubblico di questa particolare formula di abbonamento trasversale (7.900 tessere vendute per un totale di oltre 52mila spettatori per la stagione 2010/2011), grazie alla quale è possibile scegliere otto spettacoli, ciascuno di un differente teatro, tra gli ottantasette complessivamente proposti quest'anno dai diciassette teatri di produzione milanesi che aderiscono: ovvero, CRT Centro di Ricerca per il Teatro, Elfo Puccini, Oscar, Piccolo Teatro di Milano, Teatro Arsenale, Teatro Carcano, Teatro della Cooperativa, Teatro Franco Parenti, Teatro I, Teatro Leonardo da Vinci, Teatro Libero, Teatro Litta, Teatro Out Off, Teatro Sala Fontana, Teatro Verdi, Tieffe Teatro e, per la prima volta, Teatro Ringhiera/Atir. Ogni carnet d'abbonamento, in vendita a 76 euro, è costituito da diciassette tagliandi, uno per ciascun teatro, sui quali sono riportati gli spettacoli, le date delle rappresentazioni e le modalità di prenotazione. Il prezzo del carnet include ovviamente anche la prenotazione dei posti. RC