L’ipotesi Bmw-Torino e i motori ad hoc per Alfa e Maserati

Un accordo tra Bmw e Fiat, per la fornitura al Lingotto di motori di alta cilindrata avrebbe tutte le ragioni per essere allo studio. Il rilancio di Alfa e l’ampliamento della gamma Maserati passano necessariamente attraverso una maggiore disponibilità di motori che non possono continuare a essere, nel caso del Tridente, quelli targati Ferrari. Ecco così spuntare l’ipotesi Bmw, dopo il raffreddamento della pista Mercedes. A Torino potrebbero interessare i diesel prodotti a Monaco di 3 e 3.5 litri, potenti e con ridotte emissioni di Co2. Acquistarli da Bmw costa meno che produrli. Se ne parlerebbe, anche se da entrambi i fronti le bocche restano rigorosamente cucite.