L’Iran censura «Persepolis»

Il film a cartoni animati Persepolis dell’iraniana Marjan Satrapi e del francese Vincent Paronnaud, già condannato come anti-iraniano dal governo, è uscito a Teheran solo due giorni, opportunamente censurato dalle scene giudicate anti-islamiche. Le proiezioni sono state seguite da dibattiti in cui la pellicola è stata criticata per avere presentato una visione parziale della realtà iraniana. In Italia il film, candidato all’Oscar, esce venerdì prossimo con le voci di Paola Cortellesi, Licia Maglietta, Sergio Castellitto. Il film, è tratto dai celeberrimi libri a fumetti della stessa Satrapi.