L’ISLAM HA DICHIARATO GUERRA AL PAPA

Il mondo islamico dichiara guerra al Papa. Il Pontefice è «vivamente dispiaciuto» per le reazioni provocate nel mondo islamico, ma ribadisce di essere stato «frainteso. Non c’era nessuna intenzione di offendere i musulmani». Spiegazioni che non bastano al mondo arabo. Il premier turco Erdogan pretende le scuse, il re del Marocco ritira il suo ambasciatore presso la Santa Sede e l’Egitto esprime estremo rammarico. Un gruppo armato iracheno minaccia attentati, le chiese cattoliche sono state incendiate mentre Internet diffonde un messaggio con caricature blasfeme. Oggi Benedetto XVI reciterà l’Angelus a Castelgandolfo e probabilmente tornerà sull’argomento per chiarire gli ultimi dubbi. I servizi di sicurezza si sono già mobilitati e sono state predisposte rigorose misure di sicurezza. Le polemiche toccano anche il fronte politico. Se Berlusconi con tutta la Cdl difende il Vaticano parlando di intervento legittimo, il ministro Di Pietro attacca: «Chieda scusa».