L’Islam minaccia la guerra santa al Papa

Dopo la diffusione del discorso tenuto martedì all’università di Regensburg le comunità islamiche si sono scatenate contro il Papa. La reazione più dura è giunta dal presidente degli Affari religiosi della Turchia, Ali Bardakoglu, una sorta di Gran muftì del Paese che Ratzinger visiterà il prossimo novembre: «Parole ostili, le ritiri e chieda scusa». Minacce sono arrivate anche sui forum che fanno riferimento ad Al Qaida. Il portavoce vaticano Padre Lombardi ha replicato che Benedetto XVI ha solo espresso «un ripudio della violenza» e che la sua è una ricerca di dialogo nel rispetto delle religioni.