È l’Islanda il Paese più pacifico

Londra. Islanda al primo posto, Italia, al 28esimo, Stati Uniti al 97esimo. Ultimi classificati: Irak e Somalia. Sono questi alcuni dei posizionamenti che risultano dalla classifica dei 140 Paesi più pacifici. La lista è stata fatta dalla Global Peace Unit sulla base di indici di criminalità interna, stabilità politica, possibili attentati terroristici. Dai risultati della ricerca emerge che il mondo è relativamente più pacifico rispetto agli anni precedenti. La sola Italia l’anno scorso occupava il 33esimo posto, mentre quest’anno è risalita al 28esimo. Tra i vari Stati presenti nella top ten, sorprende vedere solo un Paese del G8: il Giappone. «Cerchiamo solo di misurare il livello di assenza di pace, senza cercare una spiegazione per la quale uno Stato è più pacifico di un altro», spiega Williamson, della Economist Intelligence Unit, che ha diffuso la classifica ieri. «Invitiamo gli Stati ad auto-analizzarsi», aggiunge. La top ten vede al primo posto Islanda, seguita da Danimarca, Norvegia - ex miss Pacifica 2007 - Nuova Zelanda, Giappone, Irlanda, Portogallo, Finlandia, Lussemburgo e Austria. Rispetto al 2007, Islanda, Danimarca e Portogallo hanno risalito la china, mentre hanno perso punti Norvegia, Nuova Zelanda, Irlanda e Finlandia.