L’isola di Capraia onora Quattrocchi

Lo ha fatto in onore di Genova, della sua gente, nonostante il consiglio comunale di Tursi sia riuscito a infangare la memoria di Fabrizio Quattrocchi. L'isola di Capraia ha infatti intitolato il suo campo sportivo alla memoria della guardia del corpo uccisa dai terroristi iracheni. Ieri mattina il consiglio comunale ha accolto la richiesta del consigliere della Lega Nord, Sergio Tascini. E lo ha fatto all’unanimità, senza divisioni, senza steccati ideologici. «Abbiamo voluto onorare - ha spiegato il promotore dell' iniziativa - un uomo che ha dimostrato negli ultimi momenti della sua esistenza, con un gesto eroico, l’attaccamento alla sua terra. Un riconoscimento al coraggio, all'orgoglio e alla lealtà dimostrata con le sue ormai celebri parole. Inoltre, abbiamo voluto così ricordare il legame storico che la nostra isola ha avuto in passato con la città di Quattrocchi, Genova: infatti, fino al 1923, il nostro comune rientrava nella provincia del capoluogo ligure, così come fino al 1954 facevamo parte della Diocesi genovese». Un’attenzione e una delicatezza che dovrebbero far vergognare ancora di più palazzo Tursi.
IL DIBATTITO SUL CASO QUATTROCCHI A PAGINA 47