L’«isola» estiva tutta per il rock

Fino all’anno scorso si chiamava «RomaRock» e condivideva con «Fiesta!» l’ippodromo delle Capannelle. Da quest’anno si chiama «Rock in Roma» e avrà uno spazio tutto per sé. La manifestazione latina infatti trasloca di 300 metri, consegnando definitivamente l’ippodromo al rock. In programma grandi nomi della musica italiana e internazionale, per un mese di concerti. Apertura affidata ai Subsonica, sul palco sabato 27 giugno. Il 30 giugno sarà la volta degli UB40, storico gruppo reggae britannico. Appuntamento molto particolare il primo luglio, per una delle due date italiane di Vinicio Capossela con i Calexico: si esibiranno prima separatamente, per poi riunirsi sul palco a fine concerto, eseguendo i brani registrati insieme (Capossela ha partecipato all’album della band americana Carried to dust, ricambiando il favore dei Calexico che avevano suonato sul brano La faccia della terra).
Ancora rock tricolore il 2 luglio, con i Negrita, e il 4 con i Marlene Kuntz. Prima incursione nel metal domenica 5, con i leggendari Testament spalleggiati dai Kreator. L’8 luglio torna a Roma la PFM con lo spettacolo dedicato a Fabrizio De André, dopo il grande successo riscosso nella doppia serata al Tendastrisce. Il 9 J-Ax, con i brani del nuovo album Rap’n’roll, mentre il 10 ci sarà spazio per il rock italiano indipendente: sul palco Massimo Volume, Marta sui Tubi e Surgery. Sabato 11 luglio la Bandabardò festeggia i 15 anni di carriera, con canzoni estratte da tutti gli album pubblicati finora. Evento clou martedì 14 luglio, con il doppio concerto di Killers e Franz Ferdinand, due delle band più interessanti dell’ultima generazione; il concerto sarà aperto dai White Lies. Nuovamente rock duro il 15, con i leggendari Motorhead, guidati dall’inossidabile Lemmy e forti di 50 milioni di dischi venduti in trent’anni di carriera.
Serata dance il 16 luglio, con il duo 2 Many Dj’s, che propone uno show multimediale con maxischermi luminosi. Sabato 18 arriva Caparezza, tra gli artisti più talentuosi e sorprendenti emersi negli ultimi anni. Il suo spettacolo, insieme a quelli di Subsonica e Bandabardò, sarà proposto a prezzo speciale (tra gli 8 e i 10 euro). Il 20 appuntamento con Morgan, tornato alla canzone dopo la sbornia televisiva di X-Factor. Triplo concerto mercoledì 22, con Animal Collective, Tv on the Radio e soprattutto Nine Inch Nails: la geniale band di Trent Reznor festeggia nel 2009 i vent’anni di carriera discografica e ha recentemente annunciato che è il momento di prendersi una pausa; la data romana, dunque, potrebbe essere una delle ultime occasioni di vederli live. Il festival si chiuderà con i concerti di Daniele Silvestri, il 24, e dei Modena City Ramblers il 25.