L’Isvap indaga su otto compagnie

L’Isvap ha aperto un’istruttoria nei confronti di otto compagnie assicurative per sospetta elusione dell’obbligo a contrarre previsto dalla legge per la Rc auto. Si tratta di società che praticano, in particolare al Sud e nei confronti dei giovani, tariffe anormalmente elevate (con premi fino a 8.500 euro) tanto che per la loro entità possono costituire una modalità di elusione dell’obbligo di offrire ai cittadini che la richiedono una copertura Rc auto. Con quest’ultimo provvedimento, sommando le sei istruttorie aperte a giugno, salgono a 14 gli interventi di questo tipo dell’Isvap, che ha anche presentato alle maggiori compagnie il funzionamento della nuova banca dati sinistri, attiva dal prossimo 1 gennaio.