L’Italbici a Varese comincia alla grande Oro all’azzurrino Malori nella crono under 23

Dopo un’inaugurazione da sogno del mondiale di ciclismo, ieri si è presentato al mondo anche Adriano Malori, 20 anni, parmense di Traversetolo, che ha aggiunto alla maglia tricolore e a quella di campione d’Europa, anche quella di campione del mondo della cronometro under 23, precedendo di 49” il tedesco Gretsch. Quinto l’altro italiano, Stefano Borchi, a 1’24". «Temevo solo la pioggia», dice il neocampione del mondo che nel 2010 passerà professionista. «Penso sia il momento più bello che possa capitare a un giovane», dice il ragazzo che in tasca ha un diploma di perito aziendale e in questa stagione ha conquistato 7 gare, di cui tre crono.
Malori è un tifoso di Lance Armstrong, che oggi a New York illustrerà i suoi programmi di rientro alle competizioni. «Lui è un grande e lo rimarrà per sempre - spiega -. Io non amo i ritorni o le minestre riscaldate, ma se a tornare è Armstrong, allora nulla da dire».
Oggi il programma prosegue con la cronometro femminile: in gara Anna Zugno ed Elena Berlato. Da percorrere km 25,15.