L’Italia abbraccia i tre eroi

Un cielo grigio e un silenzio profondo hanno accolto le salme dei tre militari italiani caduti a Nassirya. Il C-130 che ha portato in Italia i feretri del capitano Ciardelli e dei marescialli dei carabinieri Lattanzio e De Trizio è atterrato all'aeroporto di Ciampino poco dopo le 16 di ieri. Martedì si terranno i funerali di Stato. Secondo l’autopsia i militari sono morti per «choc termico» provocato dall'alta temperatura che si è creata nel mezzo blindato dopo l'attentato.