L’Italia deferita a Corte di giustizia

Norme contabili

La Commissione europea ha deciso di deferire l’Italia, insieme alla Grecia, alla Corte di giustizia europea, per il mancato recepimento della direttiva sulla modernizzazione contabile (2003/51/Ce). Lo ha reso noto ieri in un comunicato l’esecutivo europeo. Il termine ultimo per la sua attuazione, si legge nella nota, era il 1° gennaio 2005. «Nonostante nel luglio 2005 la Commissione abbia inviato (all’Italia) un parere motivato (seconda fase della procedura d’infrazione, ndr), essa non ha ancora ricevuto notizia di alcuna misura di attuazione» sottolinea la nota. L’adozione della direttiva sulla modernizzazione, spiega Bruxelles, rientra nel piano d’azione per i servizi finanziari che modifica la quarta direttiva sul diritto societario riguardo ai bilanci annuali e la settima direttiva sul diritto societario riguardo ai bilanci consolidati.