L’Italia dice no all’importazione

I dati forniti dall'Agenzia alla sicurezza alimentare europea sul mais transgenico Mon 863 «non erano completi di elementi, quindi la questione è passata al comitato di gestione». Così il ministro delle Politiche agricole Gianni Alemanno, ha giustificato il voto contrario dell'Italia all'importazione di questi mais transgenico nell'Unione Europea. L’altro ieri in Gran Bretagna erano stati diffusi i risultati di un ricerca che sollevano interrogativi sui potenziali rischi di questo tipo di mais per la salute umana. «L'assenso della maggioranza dei Paesi già così non c'è stata - ha sottolineato Alemanno - e, dopo la pubblicazione di questo rapporto, immagino che tutti quanti saranno concordi nel respingere la commercializzazione di questo mais della Monsanto».

Annunci

Altri articoli