Per l’Italia leadership mondiale nelle tecnologie alimentari

Come in ogni edizione, Host 2011 è anche l'occasione per fare il punto sullo stato di salute dei vari segmenti che compongono l'universo dell'ospitalità professionale. Cominciamo dalle tecnologie alimentari, dove, con 4,5 miliardi di fatturato complessivo (per il 60% derivante dall'export), l'Italia risulta essere leader mondiale. Una leadership che si estende anche alle apparecchiature professionali per catering e ospitalità: secondo una ricerca del Ceced (associazione dei produttori di apparecchi domestici e professionali), il 2010 ha visto una ripresa della produzione settoriale (+14%), dopo la congiuntura del biennio 2009-2010. Venendo al mondo del «fuori casa», l'osservatorio Fipe (Federazione italiana pubblici esercizi) ci dice che nel terzo trimestre 2011 il livello dei fatturati si è assestato, dopo il lieve miglioramento del secondo. In particolare, il 43,6% degli esercizi fa registrare un numero di coperti stabile, il 19,3% in crescita. Per quanto riguarda le macchine da caffè, il 2010 è stato un anno-boom con circa 112mila pezzi prodotti, pari al +16,1% sul 2009, e le esportazioni in crescita del 12% (dati Anima-Assofoodtec). E per fine 2011 le previsioni parlano di un ulteriore +5%, tanto nella produzione quanto nell'export.