L’Italia sfida la Scozia senza Bortolami

da Saint Remy

Con il primo posto nel girone del Mondiale ormai saldamente ipotecato dalla Nuova Zelanda, l’Italia di Pierre Berbizier e la Scozia di Frank Hadden, si affronteranno domani a St. Etienne per strappare il secondo posto finale nel girone, ed il conseguente biglietto per i quarti. Obiettivo, quest’ultimo, mai raggiunto dall’Italia. L’ultimo confronto tra le due squadre, andato in scena il 24 febbraio scorso a Edimburgo, finì 17-37 per l’Italia, al primo successo nel Sei Nazioni lontano dal Flaminio. E della squadra vittoriosa sette mesi fa Berbizier conserva dieci elementi titolari. Il compito di orchestrare il gioco della squadra spetterà, per la 101ª volta in carriera, ad Alessandro Troncon, il mediano di mischia trevigiano che, dopo aver tagliato dieci giorni fa il traguardo dei 100 caps, raggiunge l’australiano David Campese nella classifica all-time delle presenze internazionali e rileva da Marco Bortolami (infortunato e grande assente di domani) i gradi di capitano. Al posto di Bortolami in seconda linea giocherà Del Fava.
Il mondiale intanto è stato scosso dalla notizia del ricovero d’urgenza del pilone irlandese Simon Best, colpito da un improvviso malore che gli ha causato la perdita di sensibilità del lato destro del corpo.