L’Italia sfida la Spagna con i giocatori sbagliati

Per lanciare la Davis, filmati degli esclusi Volandri e Sanguinetti

«Tre giorni di gare emozionanti», così almeno giura il sito Internet che presenta la sfida tra Italia e Spagna di coppa Davis in programma questo fine settimana a Torre del Greco. Insomma, a cliccare www.italiaspagna2005.com, la partita che vale l’ingresso nella serie A mondiale del tennis non sarà una passeggiata per i nostri avversari, arrivati armati del numero due al mondo (e numero uno sulla terra rossa) Nadal e dei suoi tre compagni di squadra, tra i quali Juan Carlos Ferrero, vincitore del Roland Garros solo due anni fa.
C’è speranza insomma, come spiegherà oggi in conferenza stampa il nostro capitano Corrado Barazzutti, che per l’occasione schiera Seppi, Starace, Galimberti e Bracciali come moschettieri, dopo aver lasciato fuori per (giusta) punizione Volandri, reo di aver chiesto soldi - e tanti - per vestire la maglia azzurra, ed anche l’eroe degli Us Open Sanguinetti, giudicato troppo vecchio e poco adatto alla bisogna. Saranno comunque «tre giorni di gare emozionanti» e basta un clic per esserne almeno convinti.
Peccato però che il nostro capitano non abbia forse avvisato i responsabili del sito creato per l’occasione (la Federazione?), nella cui schermata introduttiva campeggiano solo due dei quattro giocatori di cui è formata una squadra di Davis. Insomma: ecco il collegamento a Internet, ecco il clic, parte la musica e via all’animazione. Bella, per carità. Peccato però che i due paladini azzurri rappresentati in similfoto abbiano tutte le sembianze di Davide Sanguinetti e Filippo Volandri, in ordine di apparizione. Vale a dire proprio chi non ci sarà. Non c’è che dire: se la missione è di per sé già impossibile, come inizio non c’è male.