L’Italia va in gita nelle Isole Far Oer

Ciclismo: Di Luca grande favorito (a 1.20) per la maglia rosa finale; secondo Simoni a 8. Auto: c’è Alonso (2.10) in pole position per il titolo sul duo Hamilton-Massa (4)

Nelle ultime quattro giornate di Serie A scatta l’obbligo di far giocare tutte le partite alla stessa ora, senza più anticipi né posticipi. Per la regolarità del campionato, viene precisato. Di regolare, nel senso di abituale, c’è invece solo l’antisportività di troppe squadre, senza stimoli, è vero, ma anche senza dignità. Tanto che le vittorie delle derelitte Reggina e Siena erano all’identica miniquota di 1.18, introvabile in qualsiasi altra occasione dell’anno, come del resto l’incredibile 8.50 di Milan e Lazio.
Restando nel campo delle farse, arriva a puntino la trasferta dell’Italia, impegnata (si far per dire) sabato a Tòrshavn contro le Isole Far Öer, ultima partita d’andata delle qualificazioni europee. I nostri avversari sono talmente deboli che gli esperti dei punti Snai danno agli azzurri un handicap di 3 gol, sicché il segno 2, quotato a 1.80, si avrà soltanto in caso di una vittoria italiana con 4 o più reti di scarto (0-4, 1-5, 0-5, 1-6, eccetera). Se la sfida finisse, poniamo 1-4, ecco che il segno giusto sarà l’X, quotato a 4; se il risultato finale fosse invece 1-3 ecco che il segno giusto sarebbe l’1, quotato a 3.40. Quanto al risultato esatto, lo 0-3 e lo 0-4 sono dati a 4. Più basso, a 3, c’è solo quello catalogato sotto la voce «altro», che si verificherebbe se una delle due squadre, indovinate quale, segnasse da 5 gol in su.
Il Giro d’Italia, a sei tappe dalla conclusione, sembra già finito. Con la (mezza) sorpresa Di Luca inattaccabile maglia rosa offerto a 1.25. Seguono Simoni a 8, Mazzoleni a 12, il tandem Cunego-Riccò a 15. Anche la Formula 1, dopo il Gran Premio di Montecarlo, ha un favorito piuttosto netto: in pole position c’è il campione del mondo Alonso a 2.10, tallonato dal duo Hamilton-Massa (4) e da Raikkonen (6).