L’Italvolley avanza ma crolla strapazzata dalla Bulgaria

Si sapeva che quella contro la Bulgaria sarebbe stata la sfida più dura della prima fase degli Europei di volley. Nonostante ciò nell'ambiente azzurro si respirava aria di ottimismo: sabato Montali aveva avuto segnali incoraggianti da un Fei in palla (24 punti) e da un Tencati implacabile a muro, e inoltre la Bulgaria sembrava una squadra in crisi dopo il pesante 3-0 subito dalla sorprendente Finlandia di Berruto.
Invece ieri fin da subito gli azzurri sono stati in balìa degli avversari. Nei primi sue set hanno sofferto più del dovuto in ricezione, accusando le battute di Kostantinov e le schiacciate del temutissimo Kaziyski (miglior marcatore del match con 20 punti). Ma non solo, anche in attacco la squadra di Montali non rende come dovrebbe e, nonostante una timida reazione in apertura del secondo set, i primi due parziali terminano 25-20 e 25-18 per i bulgari.
Il terzo set è forse quello più equilibrato: l'attacco italiano dà segni di ripresa e la squadra tenta di raddrizzare il confronto. Ma ormai i bulgari volano sulle ali dell'entusiasmo e, spinti dagli ace di Konstantinov, sigillano la partita con il 25-21 finale.
La sconfitta di ieri porta gli azzurri al terzo posto in classifica a pari punti con Finlandia e Bulgaria. Tutte e tre le squadre accedono al secondo girone con una vittoria e una sconfitta (rimangono solo i risultati degli scontri diretti). Domani il via alla seconda fase: l'Italia se la vedrà contro Russia, Polonia e Belgio.