L’Iva più alta fa male all’auto

L’aumento dell’Iva al 19% dall’1 gennaio in Germania penalizza il mercato dell’auto tedesco e avrà sicuramente un forte impatto sul dato Ue che sarà noto a metà mese. A febbraio la riduzione delle vendite di nuove auto in Germania è del 15,1%. Poche le marche che si salvano. Fiat (la cui quota di mercato è dell’1,7%) scivola del 40,7% e Alfa Romeo del 23,9%. Bene, invece, Lancia: più 144,1%. Per Volkswagen calo del 16,8%. Negative anche Mercedes (meno 0,2%), Opel (meno 21,7%), Bmw-Mini (meno 22%), Smart (meno 64%) e Audi (meno 11,2%). In controtendenza Porsche: più 2,5%, insieme a Toyota (più 8,2%) e Volvo (più 24%).