L’Officina dei giovani nell’ex fabbrica Guerzoni

Roberto Zadik

Da un'area industriale a uno spazio tutto per i giovani. Dove un tempo si trovavano le ex «Officine Guerzoni», in zona Dergano, tra piazzale Maciachini e viale Jenner, nascerà l'«Officina dei Giovani», un posto per ragazzi di ogni età e cultura. I lavori partiranno a gennaio, l’area occuperà 1500 metri quadri. I talenti in erba potranno dedicarsi alla pittura o partecipare a laboratori musicali e multimediali, potranno, insomma, esprimere liberamente la propria creatività. È stata pensata poi, in un capannone di 190 metri quadrati, la «Bottega del fare», uno spazio dove i giovani potranno misurarsi con forme artistiche tradizionali e no. Si tratta di un progetto dall'associazione «L'amico Charly Onlus». La presidente dell'ente, Mariagrazia Zanaboni, ha confermato che la struttura, verrà completata entro un massimo di cinque anni e sarà «uno spazio aperto, un luogo dell'ascolto, del parlare del comunicare, ma anche e soprattutto del saper fare».
Oltre a questo, la Zanaboni ha fatto sapere che «all'interno dell'area verranno edificati 60 posti auto per portatori di handicap». Solidarietà, sensibilità e svariate occasioni di intrattenimento e svago, per i giovani della città che potranno, inoltre, disputare tornei di basket, pallavolo o calcetto in appositi campi sportivi o cimentarsi in spettacoli teatrali e musicali. Tante idee per questa Officina nella quale i giovani compiranno un cammino artistico ed educativo con il sostegno di personale specializzato, composto da docenti e psicologi, al quale raccontare le problematiche e disagi.
Per realizzare tutto questo, domenica, dalle 20 in poi, partirà la campagna per la raccolta fondi. Durante il tradizionale concerto alla Scala che avrà come protagonista la «London Philharmonic Orchestra».