«L’Olocausto un fatto storico innegabile»

Teheran. L’Olocausto è «un fatto storico innegabile» e ognuno dovrebbe «fare attenzione a quello che dice» per non «ferire i sentimenti degli altri e incoraggiare la violenza». Lo ha dichiarato ieri a Teheran il segretario generale dell'Onu, Kofi Annan, dopo un lungo colloquio con il presidente iraniano Mahmud Ahmadinejad, che di recente ha ripetutamente definito «una leggenda» lo sterminio degli ebrei da parte dei nazisti. «L'Olocausto - ha detto Annan, in una conferenza stampa dopo l'incontro con Ahmadinejad - è un fatto storico innegabile. Dobbiamo accettarlo e insegnare ai nostri figli quello che è successo nella II guerra mondiale e cercare di garantire che queste cose non si ripetano». Annan ha aggiunto che «è motivo di preoccupazione» anche una mostra internazionale di caricature sull'Olocausto che si svolge in questi giorni nella capitale iraniana. L'esposizione è stata voluta per rispondere alla pubblicazione circa un anno fa da parte di un quotidiano danese e successivamente di altri organi di stampa occidentali di vignette satiriche su Maometto.