L’oltraggio a Grimaldi e agli altri

(...) armatori un genere di navi nuove, «le grandi navi veloci».
Ha puntato tutta la sua capacità sulle autostrade del mare, facendo partire la sua flotta dal porto di Genova. La sua base operativa è sempre rimasta qui. Non è mai stato sfiorato minimamente da avvisi di garanzia o altro. Averlo descritto come un truffatore o dedito ad azioni criminose è stato un vero e proprio oltraggio.
Essendo io coinvolto con lui in questa assurda vicenda e sapendo che nessun reato è stato commesso esprimo tutta la mia indignazione ed esprimo ancora una volta a lui la mia piena e sincera solidarietà.
Sono anche colpito amaramente dal comportamento del presidente del Porto Luigi Merlo che non si è fatto scrupolo di accusarlo, come tra l'altro ha fatto con me, Batini, Carbone, Novaresi, Schiaffino e Carena, di ogni più turpe azione. Come parte civile ha parlato attraverso il Prof Grosso, che ha avuto anche l'ardire di complimentarsi con il pm che ci accusava. Lo stesso presidente non pago di 12 assoluzioni ottenute nel processo di primo grado ha pensato di fare ricorso per cercare di farci condannare in appello. Ogni altro commento è superfluo!
La ringrazio per quanto ha scritto e la saluto con viva cordialità.
* ex presidente Autorità Portuale