L’omaggio di Chirac allo storico Remond

Il presidente della Repubblica francese Jacques Chirac e il primo ministro Dominique de Villepin ieri hanno reso omaggio a «una delle figure maggiori del pensiero francese del Novecento»: lo storico e politologo René Remond, intellettuale cattolico e laico riformista, membro dell’Académie Française, morto l'altra notte in un ospedale di Parigi a 88 anni. Remond venne eletto nove anni fa «immortale» dell’Académie Française. Autore di una trentina di libri, considerato il maggior storico francese dell’età contemporanea, Remond ha saputo indagare in maniera originale i legami tra la politica, la cultura e la religione. Tra i suoi libri tradotti in italiano La secolarizzazione. Religione e società nell'Europa contemporanea (Laterza), e Introduzione alla storia contemporanea (Bur Rizzoli). La sua opera La destra in Francia dal 1815 ai nostri giorni (Mursia) è testo di riferimento per storici e politologi.