«L’omosessualità non è giusta» Il Papa fa il Papa: lo attaccano

Le persone omosessuali vanno rispettate e «non devono essere discriminate», ma l’omosessualità rimane «qualcosa che è contro la natura di quello che Dio ha originariamente voluto» e non è nemmeno conciliabile con il sacerdozio. Lo dice Benedetto XVI nel libro-intervista Luce del mondo, scritto con il giornalista tedesco Peter Seewald (edito dalla Lev), che è stato presentato ieri mattina in Vaticano. Dure le proteste delle associazioni e degli esponenti della comunità gay contro il Pontefice, che però non può fare (e dire) altro rispetto a ciò che è stato chiamato a fare. Ovvero il Papa.