L’onorevole Lupin a segno Sparita la collana di Goisis

È la leghista Paola Goisis l’ultima vittima dell’onorevole Arsenio Lupin. È ancora ignota l’identità del ladro che si aggira alla Camera, ma il suo bottino è ben noto: penne, telefoni cellulari, iPad, computer portatili e perfino navigatori satellitari. Ma soprattutto cappotti (anche una pelliccia di visone) e portafogli. «Non si può stare tranquille nemmeno alla Camera, sparisce di tutto...», si è lamentata l’esponente del Carroccio, che ha raccontato così il furto: «Un mesetto fa ho commesso l’errore di lasciare la mia borsa, quella blu con il logo della Camera, su un divanetto del Transatlantico perché dovevo votare. E poi...». Per il furto la Goisis verrà rimborsata con appena 600 euro contro i 3mila del valore della collana.