Dopo l’Opa Fastweb resta in Borsa

da Milano

Fastweb, dopo il successo dell’Opa di Swisscom che porta l’operatore elvetico a detenere l’82,4% del capitale della società milanese, rimarrà quotata a Piazza Affari. Il nuovo azionista di maggioranza inoltre intende continuare a investire nella rete. Lo hanno assicurato Carsten Schloter, amministratore delegato di Swisscom, e Stefano Parisi di Fastweb, dopo la chiusura dell’offerta. «Oggi - ha affermato Parisi - Fastweb è più forte di prima: ha raggiunto una forte stabilità nel suo azionariato, ha un investitore che crede nella società in un’ottica di lungo periodo e in un ulteriore sviluppo della rete. Noi vogliamo crescere, non ci fermiamo». Swisscom ha ribadito l’intenzione di voler continuare a investire in Fastweb, ma sui numeri di tali investimenti e delle potenziali sinergie bisognerà attendere agosto, quando verrà messo a punto il business plan. «Inoltre - ha detto Schloter - potremmo vendere una parte della nostra quota ma solo se dovessimo trovare un socio di minoranza che ci aiuti a migliorare la situazione competitiva dell’azienda, al momento non c’è, ma attendiamo proposte dal management di Fastweb». Ieri però la società a banda larga in Borsa ha chiuso in forte ribasso: -3,8% a quota 45 euro.