L’Opa su Aer Lingus apetta l’Antitrust

Ryanair

Ryanair ha chiuso il primo semestre dell’esercizio 2006-2007 con utili in crescita del 39% grazie all'aumento di passeggeri e ricavi. La compagnia low cost, che ha rivisto al rialzo le stime per l'anno, ha terminato il periodo con profitti al netto delle tasse di 329 milioni di euro e ricavi in progresso del 33% a 1,256 miliardi. Nel semestre, Ryanair ha trasportato 22,1 milioni di passeggeri. Le stime per l'esercizio vedono l'utile a 350 milioni, più 16%, la stima precedente era di 335 milioni (più 11%). La società resta cauta sull'andamento della seconda metà dell'esercizio, per i possibili effetti del piano di espansione e l'incidenza degli aumenti del carburante; la stima di crescita del traffico è del 22%, a 42,5 milioni di passeggeri. Ryanair ha lanciato un’Opa che scade la prossima settimana sull’irlandese Aer Lingus, ma attende un pronunciamento dell’Antitrust europeo per eventualmente prolungare a dicembre i termini dell’offerta. Se non raggiungesse la maggioranza, resterà comunque azionista di minoranza.