Per l’Open Starace tra i favoriti

Cladio Rossini

Sono lo spagnolo Oscar Hernandez e l’azzurro Polito Starace i favoriti per la terza edizione del tennistico Genoa Open Challenger Fondazione Carige che, inizia domenica sul magnifico impianto di Valletta Cambiaso con un ricco tabellone di qualificazione, per concludersi domenica 11. Il torneo, organizzato dalla Fondazione Vittorio Cauvin, è quest’anno inserito nel circuito Fila insieme a quelli di Manerbio, Biella, Napoli, Olbia, Sassuaolo e Roma. Significativo l’inserimento del Genoa Open, anche se dotato di un monte premi di 25.000 dollari, a riprova della felice e incomparabile cornice offerta a giocatori e pubblico. È giusto sottolineare la conferma della buona organizzazione, supportata oltre che dal Comitato regionale, dai più titolati Tc Genova, Park Tennis e dal Cs Valletta Cambiaso che ospiterà la maggior parte degli incontri. Tc Genova e Park Tennis, da sempre rivali accaniti per una supremazia non solo ligure, hanno lavorato uno accanto all’altro per offrire ai molti appassionati della regione uno spettacolo che tutti ci augiamo di vedere ancora crescere. L’edizione 2005, la più qualificata sinora, presenta nel tabellone principale ben venti giocatori compresi nei migliori duecento al mondo. Con Hernandez (n° 78) e Starace (102), vedremo a Valletta Cambiaso giostrare il brasiliano Flacio Saretta (105) testa di serie n° 3, il ceco Michal Tabara (111) testa di serie n° 4, il nostro Alessio Di Mauro (115) e il vincitore dell’ultima edizione, il costaricense Juan Antonio Marin. Gli organizzatori hanno concesso la «Wild Card», e saranno quindi nel tabellone principale, al tennista svedese di chiara origine italiana, Andrea Vinciguerra, già n° 33 mondiale che ritorna al tennis agonistico dopo un grave infortunio, alla speranza francese di origine russa, il 17enne Alexandre Sidorenko, Fabio Fognini e Gian Luca Naso.