L’opera d’arte entra in ufficio

L’arte invade i luoghi di lavoro. È la scommessa del pittore milanese Paolo Quinzi che, da un mese, espone le sue opere negli uffici di una società di consulenza finanziaria, la Pmi Finance e Consulting di via Albricci 9. La mostra è interessante per due ragioni. Anzitutto per l’operazione di decontestualizzare l’arte rispetto ai luoghi tradizionali così da creare nuove modalità di relazione tra artisti e pubblico. In secondo luogo per l’opera pittorica di Quinzi che, partendo da temi architettonici - nella fattispecie dettagli della Sagrada Familia di Barcellona - sviluppa un linguaggio praticamente informale e di grande impatto lirico. Sulle sue tavole, le guglie del «Tempio» di Gaudí diventano un’esplosione cromatica, la modulazione di forme che danno vita a composizioni popolate da creature primarie, quasi archetipiche.