L’opera San Francesco

«Da diversi mesi abbiamo registrato un aumento cospicuo di stranieri che usufruiscono dei nostri servizi e dell’assistenza. Tant’è che ci siamo stabilizzati intorno ai 3mila pasti al giorno: alla fine del 2010 erano 2.500. E infatti abbiamo distribuito 500 nuove tessere». Marina Nava rappresenta l’Ops, l’Opera San Francesco, l’altro «colosso» dell’accoglienza milanese, con sede tra viale Piave, corso Concordia (dove ha sede la nota mensa) e il poliambulatorio di piazza Velasquez. «Quello che più ci fa pensare - conclude la Nava - sono i ritorni recenti all’Ops di molta gente che aveva trovato lavoro e raggiunto un relativo benessere».