È l’ora che il sindaco giri per le strade

Spettabile Redazione Genovese de Il Giornale, adesso che si è insediata felicemente (per lei, non per una buona parte dei genovesi!), occorre che la sindaca Vincenzi si faccia, come diciamo qui in Sicilia, un bel giro strada strada, un piede leva e l'altro metti, per rendersi conto della situazione in cui le precedenti gestioni di sinistra hanno lasciato la povera Genova: constatando, solo per fare qualche esempio, come i marciapiedi siano in condizioni di dissesto e pericolosità, come la maggior parte delle «zebre» pedonali siano invisibili agli occhi degli automobilisti, come un gran numero dei semafori non siano sincronizzati l'uno con gli altri, come strade anche centrali (via dei Cebà per fare un esempio) siano ridotte a latrine a cielo aperto, e via discorrendo. Poi, con un po' di buona volontà, ed in considerazione che anche la sinistra può riuscire in tale compito data la sua elementarità, cercare di rimettere le cose nel giusto verso.
Cordialmente,