L’ordinanza Il gip: «Agivano in totale spregio della legge»

Le condotte degli indagati per le illecite assunzioni sono state «in assoluto dispregio della legge e con manifestazione di sprezzante impunità», mentre gli illeciti potrebbero essere molto più numerosi di quelli attualmente contestati: lo scrive il gip Paola Russo nell’ordinanza di custodia cautelare. «I fatti in esame - sottolinea il giudice - sono permeati da assoluta gravità».
Tra i trasferimenti sotto inchiesta ci sono operai provenienti dalla Sita di Roma, l’Ataf di Firenze, l’Atcm di Modena e la Caronte di Messina.