L’Ordine dei medici: la confusione è etica e giuridica

«La decisione del tribunale sul caso Welby, ammettendo il vuoto giuridico su questo tema, conferma l'incertezza della legge e le difficoltà, non solo etiche, dei medici». Lo afferma Amedeo Bianco, presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici e degli odontoiatri (Fnomceo), a margine della presentazione del nuovo codice deontologico. «Io credo che oggi, in base a quanto stabilito dal tribunale, i medici di Welby - prosegue Bianco - si trovino in una situazione difficile perché in conflitto sia con la volontà del proprio paziente sia, a quanto pare, con la volontà giuridica».