L’organo di Tesi al Leonardo Un «party» per John Cage all’Elfo

I puristi obietteranno che non è jazz, ma farebbero bene, domani alle 21 al Teatro Leonardo, ad ascoltare il «parente prossimo» Riccardo Tesi (non per nulla ha collaborato anche con Gianluigi Trovesi). L'organettista propone il progetto «Presente Remoto» per Suoni&Visioni con la collaborazione del suo quintetto, degli archi dell'Archaea Modern Strings e con la partecipazione della cantante Elena Ledda. Dopodomani al Teatro dell'Elfo c'è il quarto concerto della stagione di Sentieri Selvaggi, che alle 21 dedica un «Party» a John Cage con la partecipazione di Saturnino, Patrizio Fariselli, Eugenio Finardi, Sandro Naglia, Aldo Nove. Si potranno ammirare anche le splendide fotografie che Roberto Masotti ha dedicato all'indimenticabile compositore. Il Blue Note è aperto mercoledì e giovedì per ospitare rispettivamente il trio di Tony Levin e il trio di Francesco Bearzatti con il gruppo americano Afterthought Quartet.