L’oro aspetta il G7, frena il rame

Correzione generale del mercato favorita dai realizzi dei fondi di investimento. I prezzi a tre mesi del rame, dopo il massimo storico a 8.864 dollari, si sono ridimensionati a quota 8.600. Future del petrolio Wti sotto quota 110 dollari. Sul greggio ha pesato la revisione al ribasso sulla crescita dei consumi petroliferi mondiali. Vendite anche sui prodotti agricoli. Riso, mais e soia sono rientrati dai recenti picchi storici. Oro inchiodato a 927 dollari l'oncia in attesa sul G7.