L’oro resiste al dollaro

Oro stabile sui mercati europei a 461,70 dollari l’oncia, mentre sui mercati future Usa i prezzi sono tornati a salire verso quota 470 dollari. Nonostante il rafforzamento della valuta Usa, il metallo giallo resta sempre prossimo ai massimi del 1987. Il sostegno arriva dalla robusta domanda sia degli investitori istituzionali sia del comparto della gioielleria. Stabile anche il petrolio nell’area dei 64 dollari al barile. In rialzo il rame sulla spinta del boom delle importazioni cinesi.