L’oro riprende a correre

Oro in netta ripresa. Prima il fixing a 897 dollari l'oncia, poi il superamento di quota 900 sui mercati Usa. Una spinta favorita dal ribasso del biglietto verde e dalle parole della Bce. A Francoforte, non è in agenda alcun taglio dei tassi. Pesano i timori di inflazione alimentati dal petrolio, ormai a ridosso dei 128 dollari. Non a caso, sul mercato monetario europeo, i tassi si sono mossi decisamente verso l'alto. Un quadro che stimola acquisti di euro, vendite di dollari e la ripresa della corsa all'oro.