L’Orso è uscito dal lungo letargo invernale

Sono bastate 4 sedute per annullare il rialzo di 4 mesi. Era il 16 ottobre 2006 quando il future ruppe la quota di 40000, raggiungendo, con una performance costante la settimana passata, la quota di 43135. Oggi il Fib sull’indice chiude a 40540 dopo un ottava nettamente ribassista. Dal 2004 l’S&P/Mib ha guadagnato circa il 50%, l’EuroStoxx il 57%, il Nasdaq 11%, il Dow Jones 9%, l’India il 130%, il Giappone il 4,5%, e la Cina il 62%, rialzi sviluppatisi per una crescita dell’economia globale in forte espansione nei paesi emergenti ed anche in Usa. Per il 2007 è previsto un rallentamento della fase di crescita dal 5 al 4,5%, pur sempre in una economia sana. In Italia l’indice manifatturiero si attesta a febbraio da 53,5 a 54,2. In rialzo anche l’indice di produzione , portando il dato definitivo sul Pil ad un incremento dell’1,9%. Al contrario sempre massima vigilanza dalla Bce dopo che il dato sull’aggregato M3 ha raggiunto il 9,8% in gennaio, mentre era atteso il 9,5%. La statistica che vuole marzo tra i periodi peggiori per i listini ha centrato l’obbiettivo.Damiano Colomba