L’ospedale lascia la sinistra con le ossa rotte

Ubaldo Benvenuti, diessino storico, aveva iniziato interrompendo l’intervento di Sandro Biasotti per ricordargli che le elezioni ci sono già state. Che sono finite lunedì alle tre del pomeriggio. Ragionissima. Infatti ieri, martedì, all’una di pomeriggio la maggioranza non c’era già più. La vittoria era già diventa una sconfitta. Pesante, sul punto più delicato della politica regionale: la Sanità. E lo stesso Benvenuti ha finito urlando la sua minaccia a Roberta Gasco, consigliere Udeur che stava lasciando l’aula: «Se esci, sei fuori dalla maggioranza». Peccato, peccato davvero. Perché Benvenuti, che è uomo rigoroso e onesto intellettualmente, (...)